Loading...

Orata al cartoccio con limone, pomodorini e patate

Sono sincera, pulire il pesce non fa per me!

Ho deciso di comprare l’orata fresca pensando di riuscire a pulirla, senza troppi problemi, ma non è così.

Ho fatto veramente fatica, ma non per la difficoltà dell’operazione, bensì per la poca predisposizione che ho nel pulire il pesce. È una delle poche cose che in cucina non mi piace fare.

Sarà l’odore, ma è stata una cosa veramente complicata 🙂

D’ora in poi credo che chiederò al pescivendolo di farlo al posto mio, ma comunque prima o poi dovevo fare questa esperienza e vi racconterò quali passaggi ho seguito per ottenere 4 filetti che, fortunatamente dopo tanta fatica, erano molto buoni!

Ho proceduto in questo modo:

  • Il pescivendolo aveva tolto già parte delle interiora, ma come prima cosa ho rimosso le interiora rimaste e sciacquato in maniera accurata il pesce.
  • Successivamente ho preso delle forbici da cucina e ho tagliato via tutte le pinne: quella dorsale, quelle pettorali e quelle laterali.
  • Successivamente ho squamato accuratamente il pesce.
  • Esiste uno strumento bellissimo che si chiama squamatore o squamapesce (nella foto), ma ovviamente io non ce l’ho, quindi ho effettuato questa operazione con un coltello da cucina.
  • Quindi ponete il pesce sotto l’acqua e passatelo partendo dalla coda fino alla testa e rimuovete in maniera accurata tutte le squame.
  • Tagliate via anche la coda.

Per vedere tutti i passaggi correttamente ho seguito questo tutorial:

Adagiate il pesce su un tagliere per effettuare i tagli per preparare i 4 filetti.

Per eseguire il taglio del pesce, seguite lo stesso tutorial che ho seguito io che è il seguente:

Orata al cartoccio con limone, pomodorini e patate

Ingredienti (per 4 filetti):

  • 4 patate medie
  • 5 pomodorini ciliegini
  • 2 orate (circa da 500 g l’una)
  • olio evo q.b.
  • 1 limone
  • sale e pepe q.b.
  • erbe aromatiche (io ho utilizzato la salvia)

Preparazione:

  1. Dopo aver sfilettato il pesce, preparate le verdure.
  2. Sbucciate e tagliate a fettine sottili le patatine, ancor meglio se utilizzate una mandolina, e mettetele da parte.
  3. Lavate accuratamente il limone e i pomodorini.
  4. Tagliate a fettine sottili sia i pomodorini che il limone e mettete sempre da parte.
  5. A questo punto accendete il forno a 180°Ce nel frattempo preparate i cartocci.
  6. Ponete un foglio di carta forno, poi ponete un filetto con la pelle verso il basso.
  7. Salate leggermente e ungete con un filo d’olio evo.
  8. Ponete 3/4 fettine di limone sopra al filetto, irrorate ancora con un filo d’olio, salate e pepate leggermente.
  9. Concludete con una spolverata di salvia essiccata.
  10. A questo punto è arrivato il momento di chiudere i cartocci.
  11. Chiudete la carta forno a forma di cartoccio.
  12. Prendete un foglio di stagnola e ricoprite il cartoccio con l’orata, lasciando solo un piccolo spiraglio nella parte superiore.
  13. Infornate i cartocci in forno caldo per 45 minuti.
  14. Sfornate, aprite i cartocci (attenzione perchè scottano!) e, come sempre, BUON APPETITO!

Share This:

By | 2017-01-30T19:00:18+00:00 gennaio 30th, 2017|Home, La Rubrica delle spezie|0 Comments

Scrivi un commento

*