Loading...

Panini dell’ultimo minuto

Panini semplicissimi, veloci, da preparare all’ultimo minuto impastandoli sia a mano che con la planetaria.

Mi sono trovata in casa senza pane, niente: né pancarrè, né grissini, né gallette, né cracker, insomma, proprio niente. E per di più di domenica pomeriggio e un aperitivo in casa in arrivo.

Quindi che fare? Apro il frigo, vedo lo yogurt greco, mi viene l’idea e allora decido di fare un esperimento.

Sono panini che si preparano in poco tempo e non necessitano neanche del tempo di lievitazione, infatti io ho utilizzato una bustina di lievito istantaneo. Ma bando alle ciance, andiamo alla ricetta!

Panini dell’ultimo minuto

Ingredienti (per circa 15 panini):

  • 450 g di farina
  • 50 g di grana grattugiato
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • 150 g di yogurt greco
  • 1 pizzico di sale
  • Mezzo bicchiere di latte + altro per spennellare
  • semi di sesamo bianchi e neri q.b.

Preparazione:

  1. Prima di tutto setacciate la farina all’interno di una ciotola insieme al sale e al lievito e mescolate il tutto.
  2. Fate un buco al centro e versateci in mezzo lo yogurt a temperatura ambiente e l’olio.
  3. Dopo aver mescolato un po’ con un mestolo di legno, aggiungete il latte per aiutare ad amalgamare meglio gli ingredienti.
  4. Lavorate bene l’impasto con le mani e se dovesse risultare troppo duro aggiungete un goccio di latte, se invece dovesse risultare troppo appiccicoso, aggiungete un pochino di farina, senza esagerare.
  5. Alla fine dovrete ottenere un impasto morbido ed elastico.
  6. Avendo usato lievito istantaneo, questo impasto non necessita di lievitazione.
  7. Dividete l’impasto in piccole palline, arrotolandole fra le mani per dare la forma.
  8. Posizionatele su una teglia rivestita di carta forno.
  9. Spennellatele con latte e aggiungete semi di sesamo bianchi e neri.
  10. Infornate e cuocete in forno caldo a 180°C per 30 minuti, e infine, alzate il forno alla massima temperatura e se ne disponete, passate al ventilato, altrimenti continuate con la cottura statica fino a quando non saranno dorati in superficie.

Share This:

By | 2017-01-25T17:50:58+00:00 ottobre 10th, 2016|Home|0 Comments

Scrivi un commento

*