Burritos e patate aromatiche a modo mio

Home/Home/La Rubrica delle spezie/Burritos e patate aromatiche a modo mio

Burritos e patate aromatiche a modo mio

Come si sa, il cibo è sempre uno dei più grandi piacer della vita.

Sembra aver preso questa affermazione sul serio David Sikorsk, ragazzo di San Francisco che ha deciso di fidanzarsi ufficialmente con proprio lui, un burrito (per l’articolo completo: La splendida storia d’amore tra un ragazzo e un burrito).

burritos-boqueria-1panoramicaIl burrito è uno dei più famosi cibi messicani, oltre che un autentico street food: nato negli anni Venti del secolo scorso, è venduto ancora oggi, come allora, dalle caratteristiche bancarelle disseminate per le strade delle città.

La farcitura è fatta con carne di manzo, pollo o maiale soffritta con le cipolle, salsa di pomodoro e fagioli, oppure con riso e ortaggi, per esempio zucchine, patate e peperoni.

La sua invenzione è attribuita a Juan Mendez, un ambulante che ai primi del Novecento vendeva tacos a Ciudad Juárez, nello stato del Chihuahua, al confine con gli USA: per consentire ai clienti di gustare la famosa pietanza direttamente in strada, ne realizzò una più grande e completamente “sigillata”, per non far fuoriuscire il ripieno. E siccome il commerciante trasportava la sua merce sulla soma di un asino, il nuovo piatto prese il nome di “burrito”, che in spagnolo significa proprio “asinello”.

La ricetta che vi voglio raccontare oggi è una sorta di burrito in cui la classica tortilla messicana è stata sostituita da una piadina sfogliata più tipicamente nostrana. La farcitura comprende invece carne di maiale.

Burritos e patate aromatiche a modo mio

Ingredienti (per 4 persone):

Per i burritos:

  • 500 g di spinaci surgelati
  • 1 zucchina grande
  • 4 carote
  • 4 fettine di lombo di maiale
  • 4 piadine sfogliate
  • 10 pomodorini ciliegino
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • succo di limone q.b.
  • mix di spezie per burritos

Per le patate aromatiche:

  • 1 kg di patate
  • salvia q.b.
  • basilico q.b.
  • rosmarino q.b.
  • origano q.b.
  • timo q.b.
  • pepe nero q.b.
  • pepe verde q.b.
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • paprika dolce q.b
  • 4 cucchiai di olio

Preparazione:

  1. Per prima cosa, mettete a marinare il pollo.
  2. Tagliatelo a listarelle e mettetelo in un sacchetto di plastica in cui andrete ad aggiungere olio fino a coprirlo, un goccio di succo di limone e il mix di spezie per burritos.
  3. Mettetelo a marinare in frigo per almeno 30 minuti (più tempo rimarrà a marinare, più saporito sarà).
  4. Per prima cosa, iniziate preparando le patate.
  5. Lavate bene le patate, in quanto verrà lasciata la buccia.
  6. Tagliate la patate  in 4 parti e ogni parte tagliatela ulteriormente a metà.
  7. Ora preparate il mix di spezie ed erbe aromatiche (eccetto la parika) che dovrà condire le patate.
  8. Le dosi sono a vostro gusto, ma mettetene una manciata di tutte per equilibrarne il gusto.
  9. Ora riempite un recipiente con le patate.
  10. Aggiungete i 4 cucchiai di olio e mescolate con le mani per amalgamare meglio.
  11. Aggiungere il parmigiano grattugiato, il mix di spezie e d erbe aromatiche continuando a mescolare.
  12. In ultimo aggiungete la paprika e date un’ultima mescolata.
  13. Preriscaldate il forno a 200°C.
  14. Stendete un foglio di carta stagnola sulle teglie da forno e iniziate a posizionare le patate.
  15. Quando il forno sarà pronto, infornate le patate e lasciate cuocere per 40/45 minuti.
  16. Nel frattempo, preparate i burritos.
  17. Cuocete gli spinaci, tagliate le zucchine a julienne e le carote a cubetti e aggiungete il tutto in un’unica padella.
  18. Togliete la carne dal frigorifero e cuocetelo in padella.
  19. Quando anche la carne sarà pronta, componete i burritos.
  20. Ponete una base di verdure su cui poserete un po’ di carne.
  21. Infornate qualche minuto mentre le patate ultimano la cottura.
  22. Trascorso il tempo necessario, servite subito accompagnando le patate con salse a piacere.
  23. E, come sempre, BUON APPETITO!

 

Share This:

By | 2016-02-25T21:09:34+00:00 febbraio 25th, 2016|La Rubrica delle spezie|0 Comments

Scrivi un commento

*