Loading...

Plumcake salato al radicchio rosso

RADICCHIO. E’ l’ortaggio di stagione per eccellenza. Non sapete più dove e metterlo e siete stanchi della solita insalata? Questa è la ricetta che fa per voi!
Il radicchio è una varietà di cicoria della famiglia delle Composite dal caratteristico sapore amarognolo. Può essere mangiato cotto e crudo.

Ne esistono numerose varietà:

  • il più conosciuto è il Radicchio rosso di Treviso, che ha una forma allungata, colore rosso brillante e striature bianche
  • il Variegato di Castelfranco IGP ha forma rotonda, colore bianco crema, foglie variegate di viola-rosso, sapore lievemente amarognolo
  • il Radicchio di Chioggia IGP ha forma globosa, di colore rosso intenso con striature bianche. Quest’ultimo ha un sapore più dolce rispetto agli altri

Il radicchio fa molto bene alla salute grazie all’alto contenuto di oligoelementi e minerali. Ne è consigliato il  consumo a chi soffre di artrosi e reumatismi. E’ anche depurativo e capace di aiutare chi soffre di cattiva digestione.

La ricetta che vi voglio raccontare oggi è la classica ricetta “svuotafrigo” o meglio “finisci-radicchio”, un modo più goloso e più gustoso di servire questo fantastico ortaggio.

Plumcake salato al radicchio rosso

Ingredienti (per una classica forma da plumcake):

  • 180 g di farina integrale
  • 3 uova
  • 2 dl di latte
  • 100 g di grana grattugiato
  • 50 ml di olio evo
  • 1 cespo di radicchio rosso (io ho usato quello di Treviso)
  • una bustina di lievito istantaneo per preparazioni salate
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione:

  1. Lavate il radicchio, asciugatelo, tritatelo piuttosto fine e fatelo appassire in padella con un filo d’olio evo e un pizzico di sale.
  2. In una terrina mettete la farina, il grana e il lievito.
  3. Sbattete leggermente le uova e aggiungetele agli ingredienti secchi.
  4. Aggiungete poi anche il latte e l’olio.
  5. Unite infine il radicchio, regolate di sale e pepe e mescolate in maniera omogenea.
  6. Trasferite l’impasto in uno stampo ricoperto di carta da forno.
  7. Cuocete l’impasto in forno preriscaldato a 180°C per 40/50 minuti (fate la prova dello stuzzicadenti).
  8. E, come sempre, BUON APPETITO!

20160105_223252

 

Share This:

By | 2017-01-30T15:47:43+00:00 gennaio 6th, 2016|La cucina racconta come eravamo|0 Comments

Scrivi un commento

*